Last Minute home Last Minute Eventi
Guide turistiche Arte e monumenti Case per vacanza Case in vendita Newsletter Inserisci casa per vacanze
contatti
Guide > Puglia > Castro di Lecce

Guida Turistica di Castro di Lecce (LE)

Castro (LE), 2.500 abitanti, è sulla costa orientale della Penisola Salentina. Il centro abitato, "Castro Città", è a 100 metri s.l.m., in basso, sul Mare Adriatico, c'è "Castro Marina", mare "di scoglio" incantevole e cristallino.

Collegamenti

Per arrivarci in automobile da nord, seguire l'A14 sino a Bari e poi la Superstrada per Brindisi-Lecce, continuando sulla SS 16 per Maglie-Poggiardo-Castro.

In treno arrivare a Lecce con le FS e proseguire con i treni locali FSE sino a Otranto, raggiungendo Castro in autobus.

L'aeroporto più vicino per chi vuole prendere l'aereo è a Brindisi.

Attrazioni

Abitata già in epoca protostorica, Castro da Castrum (= Città fortificata) deve la sua fondazione a coloni Cretesi o Greci e divenne colonia di Roma nel 123 a.C.

Da visitare:

Il CASTELLO, il cui impianto risale al XII-XIII secolo, ha pianta rettangolare con quattro torri agli angoli. Rimaneggiato più volte, trascurato per secoli, l'ultimo restauro a opera del Comune di Castro è finito nel 2009. Ora all'interno sono presenti una SALA CONVEGNI, il MUSEO CIVICO "Antonio Lazzari" con numerosi reperti e una Mostra Permanente intitolata "Castrum Minervae: tra Greci e Messapi".

La CATTEDRALE dell'ANNUNZIATA
risale al 1171, ha croce latina e una sola navata. All'interno conserva tele di notevole pregio e un affresco di Santa Lucia, un pulpito di legno (XVII secolo), un antico organo a canne (XVII secolo). Sul lato sinistro esterno della Cattedrale è presente la CHIESA BIZANTINA, resti di una Chiesetta che val la pena di visitare.

La GROTTA ZINZULUSA, testimonianza splendida del fenomeno carsico in Puglia, ha all'interno stalattiti e stalagmiti che ricordano i panni stesi ad asciugare, "zinzuli" nel Salento, da cui il nome.

Prima di andar via, vanno gustati gli spaghetti ai ricci di mare, il pesce freschissimo, la "scapece" (= pesciolini fritti marinati in aceto), le orecchiette, i "turcinieddhi" (= interiora di agnello), le fave nette e cicorie, le friselle, il buon vino salentino.
UltimissimoMinuto